Il mercato dell’auto globale

Le auto vendute nel mondo sono state circa di circa 79 mln nel 2018, circa 75 ml nel 2019 e l’impatto del corona virus ha fatto calare ulteriormente le vendite nel 2020.

In Europa si sono immatricolate circa 12 mln di auto (-24%); a calare è anche la Cina che totalizza circa 20 milioni di immatricolazioni con un calo del 4%.

Mercato dell’auto Europeo

In particolare, il mercato dell’auto europeo si sta evolvendo, basta vedere i cambiamenti nelle quote di mercato delle varie tipologie di veicoli rispetto all’anno precedente.

Un esempio è la quota del diesel che è in costante decrescita: 44% del 2017, al 35,9% 2018 e 30,5% nel 2019 a vantaggio parziale dei motori a benzina, ma soprattutto dell’incremento delle auto APV.

Situazione mondiale BEV e PHEV

La situazione mondiale per quanto riguarda i veicoli BEV e PHEV è di un settore in rapida crescita.

In particolare la spinta in EU è data dai regolamenti sulle emissioni e in alcuni paesi dagli incentivi, tanto che l’Europa sorpassa la China (dopo 5 anni di rincorsa) sulla vendite di auto elettriche.

APV e ECV

APV sta per “alternative powered vehicles” e comprende i veicoli che utilizzano combustibili diversi dal diesel e dalla benzina.

ECV sta per “electrically-chargeable vehicles” che comprende le auto:
» BEV (battery electric vehicles);
» EREV (extended-range electric vehicles);
» FCEV (fuel cell electric vehicles);
» PHEV (plug-in hybrid electric vehicles).

La situazione in Europa

Negli ultimi anni, le immatricolazioni di auto APV nell’Unione europea sono cresciute in modo significativo, in particolare i veicoli a ricarica elettrica (ECV), con un incremento percentuale notevole, in particolare per il 2020:

  • BEV +117% (circa 540.000 unità)
  • PHEV: +262% (circa 507.00 unità)
  • ECV (totale): +169% (circa 1.046.000 unità)

I paesi europei che raggiungono numeri più elevati per le nuove immatricolazioni di auto ECV sono la Germania con quasi 395.000 unità, la Francia con 185.719, l’Olanda con circa 89.000 e l’Italia con circa 60.000.

Per quanto riguarda le immatricolazioni di auto elettriche “pure” (BEV), l’Unione europea registra un +117% (2020 rispetto al 2019) con circa 540.000 unità.

La Germania guida sempre la classifica EU con 195.000 unità, seguita da Francia e Olanda rispettivamente con circa 111 mila e 73 mila.

Il boom della ricarica privata

L’infrastruttura per la ricarica dei veicoli elettrici continua ad espandersi: nel 2019 c’erano circa 7,3 milioni di caricatori in tutto il mondo, di cui circa 6,5 milioni erano privati. Si intendono sistemi lenti per veicoli leggeri in case, e luoghi di lavoro.

Convenienza, efficacia in termini di costi e una varietà di politiche di supporto sono i principali fattori che determinano la prevalenza della ricarica privata.

La ricarica domestica può essere la soluzione anche nel caso di un contratto di fornitura di soli 3kW di potenza, grazie a sistemi intelligenti anti black-out.