Novità incentivi 2020: Credito d’imposta al posto del Super ed Iper ammortamento

Con la nuova legge finanziaria cambiano gli incentivi 2020 per le aziende che investono in beni strumentali: si passa dal sistema del super ed iper ammortamento ad un credito d’imposta di importo e fruizione differenziata a seconda del tipo di intervento.

I provvedimenti fanno parte della legge 160/2019 art.1, commi dal 185 al 197, e riguardano gli investimenti effettuati già dal 1° gennaio 2020 da tutte le imprese italiane.

Quali beni possono usufruire degli incentivi 2020

Le agevolazioni riguardano i beni strumentali nuovi necessari all’esercizio dell’impresa, compresi i beni immateriali (software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni) come definiti nell’allegato B della legge 232/2016.

Sono esclusi tra i beni agevolabili ad esempio i seguenti:

  • veicoli e mezzi di trasporto a motore;
  • beni cui è attribuito un coefficiente di ammortamento inferiore al 6,5 % (quindi ammortamento non superiore a 15 esercizi);
  • gli immobili;
  • beni dell’allegato 3 legge 2008/2015 come ad esempio aerei, materiale ferroviario, condutture diverse.

L’ammontare del credito d’imposta derivante dal nuovo provvedimento è dipendente dal tipo di bene oggetto dell’investimento, come di seguito esemplificato:

  • 40% del costo per gli investimenti relativi ad una trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa secondo il modello “Industria 4.0”, per interventi sotto i 2,5 M€;
  • 20% del costo per gli interventi di cui sopra per la quota eccedente i 2,5 M€ e fino a 10 M€;
  • 15% per software ed applicazioni (allegato B alla legge 232/2016) per costi fino a 700 mila euro;
  • 6% per tutti gli altri beni diversi da quelli nominati nei punti precedenti, con un limite massimo di 2 M€.

Come si utilizza il credito

Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione, in quote annuali di pari importo per una durata di 3 anni per gli investimenti in beni immateriali ed in 5 anni per gli altri.

L’utilizzo del credito potrà avvenire a partire dall’anno successivo a quello dell’avvio al funzionamento dei beni; dovrà essere data opportuna comunicazione al Mise (con modalità ancora da definire) per acquisire informazioni statistiche e di utilizzo della misura.

Gestione super e iper ammortamento in sospeso

Per gli investimenti in beni strumentali per cui già sono stati accettati gli ordini e per i quali sono stati effettuati pagamenti di acconti per almeno il 20% entro il 31 dic. 2019 continua ad applicarsi l’Iper ammortamento e non il credito d’imposta.

Read more:

Novità incentivi 2020: Credito d’imposta al posto del Super ed Iper ammortamento was last modified: Febbraio 27th, 2020 by Team VP Solar