Inverter ibridi SolarEdge StorEdge per sistemi di accumulo

Gli inverter ibridi SolarEdge StorEdge sono inverter monofase o trifase intelligenti che oltre a convertire la corrente prodotta dall’impianto fotovoltaico da corrente continua a corrente alternata possono gestire i flussi di energia elettrica dalle batterie di accumulo e dalla rete.

 

Inverter ibridi monofase HD-Wave

Gli attuali inverter monofase HD-Wave di SolarEdge hanno la possibilità di essere collegati alle batterie LG RESU 10H e 16H Prime e SolarEdge Energy Bank.

Questo permette loro di coprire un ampio range di accumulo, che parte dai 9,6 kWh ed arriva a circa 30 kWh. L’uso preferenziale di questi inverter è in ambito residenziale.

Si possono suddividere principalmente in 2 categorie le serie StorEdge SetApp monofase e trifase che includono di serie l’interfaccia per la comunicazione con le batterie e le serie “classiche solo inverter” che grazie all’integrazione dell’interfaccia SESTI-S4 possono gestire i flussi di energia dei sistemi di accumulo.

Tutti questi inverter si possono collegare ad altri due inverter SolarEdge nello stesso impianto.

Caratteristiche inverter ibridi monofase

Nelle immagini di seguito si possono osservare i benefici e la semplicità di installazione delle soluzioni StorEdge HD-Wave monofase e trifase tutto in uno. Con schema di impianto con accumulo accoppiato lato corrente continua o lato corrente alternata. Oltre che alle soluzioni per nuovi impianti.

StorEdge SetApp H-RWS00BNO4 e H-RWS00BN24

Si possono definire 100% ibridi gli inverter StorEdge H-RWS00BNO4 con taglie da 2.2 a 6.0 kW, perché a differenza dei modelli “solo inverter”, hanno già l’interfaccia StorEdge per la batteria integrata.

Inoltre la serie H-RWS00BN24 oltre ad avere l’interfaccia integrata ha anche il meter integrato questa serie è disponibile nelle taglie da 3.6 a 6.0 KW.

La serie StorEdge SetApp è quindi un prodotto completo utilizzabile anche lato AC come inverter Retrofit.

HD-Wave SetApp H-RW000BNN4

Serie HD-Wave H-RW000BNN4, con potenza che varia da 2,2 a 6 kW è la versione “solo inverter” monofase di SolarEdge che può gestire anche il funzionamento delle batterie aggiungendo l’interfaccia SolarEdge SESTI-S4.

Diventando così compatibile con le batterie LG RESU e SolarEdge Energy Bank.

EV Charger SetApp H-RW000BNV4

L’inverter EV Charger H-RW000BNV4 è invece un modello disponibile nelle taglie da 3680, 4000, 5000, 6000 W, che oltre a gestire il sistema di accumulo offre anche la possibilità di ricaricare un veicolo elettrico direttamente dall’inverter con una maggiore efficienza, anche in questo caso è necessaria l’aggiunta di SESTI-S4.

Soluzioni per impianti esistenti di SolarEdge serie AC Coupled HD Wave SetApp H-RWSACBNN4

L’inverter “retrofit” per impianti fotovoltaici esistenti è la serie H-RWSACBNN4, nelle potenze di 3,68 e 5 kW, ovviamente collegati lato AC dell’impianto, compatibili conle batterie viste in precedenza.

Inverter ibridi trifase StorEdge SetApp

Per quanto riguarda gli inverter ibridi trifase, in questo caso è disponibile un prodotto completo della famiglia StorEdge che permette di collegare batterie da 48V a bassa tensione.

L’inverter è disponibile nelle taglie 5, 7, 8, 10 kW, serie K-RWS48BNN4, compatibile con batterie in bassa tensione LG e BYD.

Le configurazioni possibili permettono un ampio range di capacità; se abbinato alle batterie BYD Premium LVS è possibile ottenere una capacità netta totale che varia dai 4 kWh ai 24 kWh, se abbinato alla famiglia LG RESU si possono raggiungere capacità fino a 23.4 kWh nello specifico con LG RESU 12 (11,7 – 23,4 kWh), LG RESU 10 (8,8 – 17,6 kWh), LG RESU 6.5 (5,9 – 11,8 kWh).

Anche in questo caso, il numero di inverter collegabili nello stesso impianto è di massimo tre unità.

Gamma completa di inverter ibridi SolarEdge

SolarEdge grazie alla propria gamma completa di inverter intelligenti offre ampie soluzioni e flessibilità nella gestione dell’impianto fotovoltaico, sia per impianti nuovi, anche con la possibilità di integrare in un secondo momento le batterie, o impianti già esistenti.

L’inverter cuore pulsante dell’impianto combinato con un sistema di accumulo in batteria offre maggiore controllo sui consumi energetici di casa, permettendo di aumentare l’indipendenza dalla rete e abbassare i costi in bolletta.