quadri

Quadri di campo DC

I centralini di collegamento lato continua o più comunemente detti quadri di campo DC sono studiati ed assemblati secondo la Guida fotovoltaico CEI 82-25.

Hanno un’estetica gradevole così da integrarsi in ambienti civili restando nel contempo affidabili e robusti visti i componenti e i cablaggi di qualità utilizzati per il loro assemblaggio.

Quadri di campo DC: massima compatibilità

I quadri di campo distribuiti da VP Solar con tensioni di ingresso stringa massima da 600 V o da 1000 V sono disponibili in versioni da 1 fino a 4 stringhe con versioni multistringa per adattarsi agli inverter con molteplici canali MPPT anche con ingressi assimetrici.

Tutti i quadri comprendono sezionatore in continua, portafusibili su entrambe i poli, scaricatori di tensione (SPD) ad Y su ogni polarità verso terra in accordo alla analisi rischio fatta in base alla norma EN 62305-2 oltre a connettori compatibili MC4 lato ingresso e morsettiera con pressacavo lato inverter.

Massima sicurezza anche in situazioni pericolose

Su richiesta sono disponibili quadri di campo per uso in ambienti pubblici a rischio d’incendio secondo le normative previste dalla guida CEI 82-25.

Proposta VP Solar e caratteristiche dei quadri

La proposta VP Solar comprende 14 soluzioni diverse che si possono adattare a tutti gli inverter utilizzati solitamente in ambiente residenziale o similare, che raddoppiano considerando l’opzionale bobina di sgancio.

I punti salienti dei quadri di campo:

  • Estetica gradevole per ambianti residenziali
  • Affidabilità e robustezza con tempi di vita paragonabili a quella dell’impianto
  • Sezionatore in correte continua secondo normativa
  • SPD di tipo 2 per corrente continua in configurazione Y
  • Portafusibili con relativi fusibili
  • Connettori compatibili MC4 per ingresso stringhe
  • Pressacavi con morsettiera per uscita stringhe
  • Opzionalmente: bobina di sgancio per comando di spegnimento da remoto in conformemente alle nuove normative previste dalla guida CEI 82-25 per i locali ad accesso pubblico con rischio di incendio.

Leggi anche