Moduli fotovoltaici innovativi e tecnologia PERC

I moduli fotovoltaici ormai sono un prodotto molto noto, tutti conoscono le differenze tra moduli monocristallini e policristallini, ma non tutti sanno che esistono delle peculiarità che ne determinano le prestazioni, la durata e l’affidabilità.

I produttori più importanti hanno introdotto la tecnologia PERC, alcuni provvedimenti per contrastare i fenomeni di degradazione delle prestazioni nel tempo e miglioramenti della struttura dei moduli.

Alcuni prodotti, grazie alla tecnologia costruttiva, ottengono anche le certificazioni di resistenza al fuoco per ottemperare alle disposizioni stringenti in situazioni particolari di posa.

Tecnologia PERC

Assieme ad altre innovazioni, molti players hanno introdotto moduli con tecnologia PERC (acronimo di Passivated Emitter and Rear Cell) che sono realizzati con celle in silicio monocristallino con la passivazione dello strato posteriore. In questo modo si consente un aumento della possibilità di ricombinazione dei fotoni e l’aumento della riflessione interna alla giunzione.

Efficienza maggiore per i moduli fotovoltaici

Con questa tecnica innovativa si ottiene un aumento dello spettro solare che viene assorbito, con un miglioramento dell’efficienza di circa l’1% rispetto ad una cella monocristallina convenzionale.

Le prestazioni di efficienza delle celle fotovoltaiche raggiunte dai laboratori mondiali impiegano a volte diverso tempo per affermarsi nel mercato, questo perchè i produttori devono avere, oltre al vantaggio di prestazioni, anche un vantaggio economico.

Best Research-Cell Efficiencies

» I produttori di moduli fotovoltaici impiegano moltissime risorse per primeggiare nella tecnologia, nella qualità e nell’efficienza; negli anni il rendimento delle celle è notevolmente aumentato come si può vedere dall’immagine tratta dal NREL – National Laboratory of the U.S. Department of Energy.

Leggi anche:

Moduli fotovoltaici innovativi e tecnologia PERC was last modified: giugno 5th, 2018 by VPmin