Sussidi alle fonti rinnovabili: solo un quinto rispetto alle fossili

La quota di sussidi alle fonti fossili è ancora molto alta, soprattutto se paragonata agli aiuti e agli incentivi per le fonti rinnovabili, sia che si parli di Italia o che si ampli il ragionamento a livello globale.

Uno studio dell’EIA (International Energy Agency) ha reso noto che, nel 2012, alle fonti fossili sono arrivati 544 miliardi di dollari, contro i 101 andati alle rinnovabili, ovvero meno di un quinto. E il dato forse ancora più interessante riguarda il fatto che tale valore è aumentato rispetto agli anni precedenti, viste le quote di 523 miliardi nel 2011 e di 412 nel 2010. La stessa IEA ha stimato che i sussidi alle fonti fossili potrebbero arrivare nei prossimi anni a quota 660 miliardi, pari allo 0,7% del PIL mondiale. Altro fattore di considerazione è che il 92% di tali aiuti è destinato ai produttori petroliferi.

E in Italia? Legambiente ha pubblicato un dossier nel quale denuncia la mancanza totale, nel documento di Strategia Energetica Nazionale approvato nel 2013, del tema dei sussidi alle fonti fossili. Ma gli aiuti esistono e sono pari ad un totale di 12,1 miliardi di Euro, suddivisi in 4,4 miliardi di sussidi diretti ad autotrasportatori, centrali da fonti fossili e imprese energivore, e 7,7 miliardi di sussidi indiretti come i finanziamenti per nuove strade e autostrade, e le basse royalties applicate alle operazioni di trivellazione.

In questo scenario, le fonti rinnovabili si stanno dimostrando mature e, supportate dalle detrazioni fiscali e dal Conto Termico, permettono di garantire risparmi consistenti per il bilancio familiare e per l’ambiente. Scopri tutta la gamma di soluzioni VP Solar: fotovoltaico, solare termico, solare termodinamico, condizionamento, scaldacqua a pompa di calore, elettrodomestici green, caldaia a biomassa, soluzioni per lo storage e l’off-grid. Contattaci!

Scaldacqua a pompa di calore: pubblicati i nuovi listini

Delibera 578/13: Contatore di produzione su impianti Fotovoltaici in Scambio sul posto

Leggi anche:

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. More information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi