Storage residenziale: sondaggio con gli installatori del fotovoltaico

Il 2016 ha rappresentato in Italia un anno di crescita significativa sia di interesse che di vendite nel mercato per i sistemi di storage di energia per il settore residenziale.

Nel corso dell’anno VP Solar ha condotto il proprio Storage Link Tour, con circa 30 tappe in tutta Italia e la partecipazione di oltre 3.000 professionisti, durante il quale sono state raccolte interviste ed indicazioni per comprendere l’evoluzione del settore dal punto di vista degli installatori del fotovoltaico.

E’ emerso un quadro molto articolato, che presenta prospettive interessanti ed elementi da maturare ulteriormente.

Gli intervistati hanno affermato per la quasi totalità che sono cresciute le loro vendite di storage sia sui nuovi impianti, sia ad integrazione di impianti fotovoltaici esistenti, e che l’aspettativa è di ulteriore crescita anche per il 2017. Per i sistemi di storage applicati nel residenziale sono state raccolte le seguenti indicazioni:

PER NUOVI IMPIANTI

I sistemi di storage diventano sempre più un componente irrinunciabile nell’acquisto di un nuovo impianto fotovoltaico. L’installatore professionale mostra l’esigenza di avere a disposizione una gamma di soluzioni ampia, sia monofase che trifase, con capacità comprese tra i 2 e i 6 kWh, se possibile modulare con la possibilità di integrazione successiva.

Cosa pensa il cliente finale

Il cliente finale manifesta una forte propensione all’autoproduzione/autoconsumo dell’energia, non solo per motivi economici, ma anche etici, con un ruolo sempre più di Prosumer, e non più solo di Consumer.

PER IMPIANTI ESISTENTI

Gli installatori hanno indicato la preferenza per sistemi in alternata, dove non è necessaria la sostituzione dell’inverter fotovoltaico. I clienti chiedono un sopralluogo di un installatore professionale, in grado di valutare curve di produzione e consumo di energia, per suggerire lo storage ideale per l’utenza.

Per tutte le soluzioni l’installatore chiede un prodotto semplice da installare, con un software di monitoraggio con accesso online sia proprio che del cliente finale.

Manifesta una preferenza per i sistemi “all-in-one”, dove un unico produttore offre una soluzione completa batterie + inverter per semplificare installazione e manutenzione, evitando qualsiasi rischio di rimbalzo di responsabilità tra produttore di inverter e di batterie.

Cosa pensa il cliente finale

In tutte le occasioni il cliente finale chiede molte informazioni in particolare sull’affidabilità, sicurezza e garanzie dei sistemi, prediligendo tecnologie di produttori conosciuti e con esperienza sull’accumulo.

Leggi anche:

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. More information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi