Storage: finalmente pubblicata la delibera dell’Autorità

E’ finalmente stata pubblicata la tanto aspettata delibera sullo storage, da parte dell’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico sul proprio sito internet. E’ destinato a diventare un numero storico il 574/14, quello rappresentativo della delibera tanto agognata e attesa da parte del settore fotovoltaico e delle energie rinnovabili.
 

I contenuti della delibera che sblocca lo storage

La delibera 574/14 dell’AEEGSI rappresenta lo sblocco delle installazioni di sistemi di accumulo sia in nuove installazioni che in impianti esistenti, sia che siano in scambio sul posto che ritiro dedicato che incentivati.
 
Partendo dal fatto che il documento è molto simile nei contenuti al documento pubblicato circa un anno fa in consultazione pubblica, è chiaro l’intento di dare una valutazione precisa di un mercato dell’accumulo in impianti fotovoltaici che sta crescendo, grazie anche alle ultime indicazioni del gestore di rete nazionale che ammette sistemi con batterie di accumulo integrate con il dispositivo di conversione.
 
La delibera, con valenza a partire dal 1° gennaio 2015, non fa che confermare le indicazioni, dandone una valutazione più generale e chiarendo in quali casi è necessaria l’implementazione del sistema di misura, indicando inoltre le procedure di aggiornamento del proprio impianto tramite il sistema Gaudì.
 
Proprio Terna, che ha implementato il sistema Gaudì entro il 31 marzo 2015, dovrà definire “un progetto operativo: a) alle modifiche da introdurre nel sistema GAUDÌ per permettere la gestione dei sistemi di accumulo […] b) alle relative tempistiche per l’implementazione”, introducendo inoltre nel contempo delle modalità transitorie”.
 
Per quanto riguarda invece il GSE, sempre entro il 31 marzo 2015 “aggiorna le proprie regole tecniche relative all’erogazione degli incentivi per le fonti rinnovabili, le modalità di rilascio della qualifica di impianto di cogenerazione ad alto rendimento e le modalità di riconoscimento dei prezzi minimi garantiti per tener conto delle disposizioni di cui al presente provvedimento. Nell’ambito di tale aggiornamento il GSE, tra l’altro, definisce opportuni algoritmi da utilizzare ai fini della determinazione dell’energia elettrica che ha diritto agli incentivi ovvero ai prezzi minimi garantiti a partire dai dati di misura necessari nel rispetto di quanto previsto dal presente provvedimento.”
 
Appare evidente come la delibera 574/14 ponga in prima linea la necessità di integrare i sistemi di accumulo negli impianti fotovoltaici, al fine di aumentarne l’autoconsumo, come dimostra anche lo specifico articolo 6 “Condizioni per l’utilizzo di sistemi di accumulo in presenza di impianti incentivati” nel quale sono definite le possibilità di inserimento di sistemi a batterie non solo su impianti nuovi ma anche su esistenti.

SCARICA LA DELIBERA

Contattaci per maggiori informazioni sulle opportunità che VP Solar ti mette a disposizione per sfruttare l’accumulo e l’autoconsumo negli impianti fotovoltaici!
 
Ricordiamo le prossime occasione in cui verranno presentate tecnologie e sistemi di storage: Napoli il 27.11.14 e Treviso il 10.12.14
 
Rivenditori ed operatori professionali clienti di VP Solar possono accedere al rinnovato listino Storage nella propria Area Privata.

Leggi anche:

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. More information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi