Semplificazione Fotovoltaico: entra in vigore a gennaio 2016

La data di avvio della semplificazione dell’iter burocratico per gli impianti fotovoltaici, che doveva essere il 24 novembre, viene spostata al 1 gennaio 2016 per motivi organizzativi legati all’applicazione.

Questo viene avvalorato da un comunicato pubblicato da Enel, proprio dopo che anche il GSE aveva emanato una nota sulla procedura semplificata per l’accesso al meccanismo dello Scambio sul Posto “SSP”

In particolare il GSE ha confermato che le richieste di attivazione dello SSP, nel caso in cui gli impianti rientrino nella procedura semplificata, sono da inoltrare esclusivamente ai gestori di rete attraverso il Modello Unico. Solo al termine della procedura il GSE comunicherà all’utente le credenziali per l’accesso al portale e per la sottoscrizione della Convenzione.

Per quanto riguarda Enel, la domanda verrà inserita nel Portale Produttori ed il sistema stesso farà una verifica della possibilità di presentare la domanda con modello semplificato o se dovrà essere presentata con modello standard.

La domanda semplificata è costituita di 2 parti, la Parte I del Modello Unico che consiste nella richiesta di connessione attraverso il Portale Produttori, la Parte II del Modello Unico consiste nella comunicazione di Fine Opere dell’impianto di produzione e nel Regolamento di Esercizio sottoscritto dall’utente.

La domanda poi proseguirà su due strade differenti, a seconda che preveda o meno lavori da parte del gestore di rete, identificandosi quindi in un iter semplificato Puro ed uno Ibrido.

Caso di iter Semplificato puro

Enel in questo caso prende in carico la domanda effettuata con il sistema semplificato, comunica direttamente con la Pubblica Amministrazione, predispone il Regolamento di Esercizio (RdE) e preleva dall’IBAN indicato l’importo di 100,00€ + IVA essendo sottointeso che il preventivo sia già pre-accettato.

Non appena l’utente invierà la Parte II del Modello Unico e il RdE si avvia l’iter di connessione: verrà installato il contatore M2, verranno inoltrate le informazioni a Terna ed al GSE per le relative pratiche.

Caso di iter Semplificato Ibrido

A differenza del caso precedente, nel caso Semplificato Ibrido la soluzione tecnica prevede dei lavori. Enel comunque preleverà dall’IBAN indicato l’importo di 100,00€ + IVA ed inoltrerà il preventivo dei lavori all’utente.

Il preventivo dovrà essere accettato e dovrà essere corrisposto il relativo importo; l’utente produttore dovrà inviare quindi la Parte II del Modello Unico e il RdE per avviare l’iter di connessione: verrà installato il contatore M2, verranno inoltrate le informazioni a Terna ed al GSE per le relative pratiche.

VP Solar, nell’ottica di offrire un continuo aggiornamento sull’evoluzione tecnica e normativa nel settore delle rinnovabili e dell’efficienza energetica, pubblica costantemente news nel proprio sito web, mette a disposizione dei propri clienti documentazione nell’Area Privata, ed organizza frequenti incontri di formazione in tutto il territorio nazionale; chi è interessato può iscriversi alle prossime date del VP Solar on Tour al seguente link.

Leggi anche:

http://www.vpsolar.com/entra-in-vigore-la-semplificazione/ 

Leggi anche:

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. More information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi