Relazione programmatica del Ministero dell’Ambiente: misure per un mercato rinnovabile stabile

Nella relazione programmatica che il nuovo Ministero dell’Ambiente Gianluca Galletti ha presentato alla Commissione ambiente, territorio e lavori pubblici della Camera dei Deputati, ci sono molti punti programmatici per mantenere stabile il mercato fotovoltaico e delle energie rinnovabili.

Si fa infatti esplicito riferimento a misure quali l’ampliamento dell’applicazione dello Scambio sul Posto, una semplificazione delle procedure autorizzative e l’introduzione di incentivi alle tecnologie più innovative nel campo del fotovoltaico, abbinate anche a premi per programmabilità e accumuli.

Per quanto riguarda la semplificazione burocratica, è stata sottolineata l’importanza di affiancare alla riduzione dei costi della tecnologia una riduzione dei costi indiretti, facilitando ad esempio la connessione alla rete per il FV e le autorizzazioni ambientali per le altre rinnovabili con l’adozione dell’AUA , l’Autorizzazione Unica Ambientale”.

Oltre alle energie rinnovabili, si fa particolare menzione anche alla stabilizzazione delle detrazioni fiscali per l’efficienza energetica, ulteriore impulso alle rinnovabili termiche, al biometano e ai biocarburanti di seconda generazione, e l’introduzione di una riforma fiscale che faccia pagare di più chi inquina per alleggerire il carico sul lavoro, specie sull’occupazione creata nei lavori verdi.

Energia e design smart!

Scaldacqua a pompa di calore: pubblicati i nuovi listini

Leggi anche:

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. More information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi