prosumer

L’italiano è sempre più Prosumer di energia

Col diffondersi di fotovoltaico e dell’uso consapevole dell’energia nelle abitazioni, l’italiano si scopre sempre più Prosumer.

Italiano Prosumer: indipendente dall’economia classica

Questo termine è di derivazione inglese e sintetizza dalla sintesi delle due parole Producer e Consumer, ed indica un individuo fortemente indipendente dall’economia classica.

In generale indica un utente con un ruolo più attivo nelle fasi della produzione, distribuzione e consumo di energia, e per il quale il monitoraggio, il risparmio energetico, l’accumulo e la domotica assumono un significato sempre maggiore.

Energia rinnovabile

Fino a qualche tempo fa chi produceva e distribuiva energia era distinto nettamente dal consumatore, ma ultimamente le cose stanno cambiando.

L’attività di numerosi prosumer di energia rinnovabile (fotovoltaico innanzitutto) sta diffondendo il concetto di “condivisione di energia autoprodotta”, orientando il mercato verso il modello decentralizzato, più democratico ed efficiente.

Si sta prospettando un nuovo modo di produrre e distribuire energia vicino ai luoghi di consumo, con nuovi sistemi di gestione delle reti più intelligenti e coerenti con le tecnologie innovative digitali.

Sharing economy ed energy

La sharing economy sta suscitando crescente interesse ed assumendo un ruolo molto significativo. Il consumatore può accedere temporaneamente ad un bene o servizio, senza doverne necessariamente averne il possesso.

E’ forse una rivoluzione, con vantaggi per tutti: i proprietari dei beni possono guadagnare qualcosa da un bene finora usato solo parzialmente mentre gli utilizzatori beneficiano di beni non propri pagando una tariffa.

L’economia della condivisione genera importanti benefici all’ambiente e all’uso delle risorse naturali, usate in maniera più efficiente ed ottimizzata.

Ed anche per l’energia si può sviluppare un modello simile, in cui il produttore di energia può orientarla al proprio autoconsumo, ma anche condividerla con altri utenti.

Ed i sistemi di accumulo ed in prospettiva i veicoli elettrici possono accrescere i bacini di interscambio di energia tra soggetti diversi.

Vehicle to grid

L’uso della carica di un auto elettrica per alimentare una rete elettrica nei momenti di necessità o convenienza, dopo che la batteria era stata caricata col fotovoltaico o con l’energia comprata nei momenti di basso costo, trasforma l’e-car in qualcosa di più di un mezzo di locomozione.

Le tecnologie per la gestione bidirezionale della carica si stanno sviluppando, ma sono necessarie nuove figura professionali competenti e preparati.

Smart Partner

VP Solar ha creato da alcuni anni Smart Partner, una Rete di installatori professionali di sistemi energetici, che seleziona e forma nelle innovative tecnologie verso la produzione, accumulo ed uso razionale dell’energia.

Tra le tecnologie proposte: solare fotovoltaico, termico, termodinamico, aerovoltaico; accumulo energetico; pompe di calore e ventilazione meccanica forzata; caldaie a biomassa; elettrodometsici smart.

Gli installatori interessati a candidarsi possono compilare lo specifico form online.

Leggi anche:

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. More information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi