CEI 0-21: l’AEEG proroga a gennaio 2016

L’autorità per l’energia elettrica ed il gas (AEEG) ha pubblicato il 16 luglio 2015 una delibera, la 360/2015/R/eel, direttamente collegata alla 642/2014/R/eel, dal titolo “Proroga in merito all’obbligatorietà dei ritardi nell’attivazione di alcune funzioni previste per la generazione distribuita.

Tale delibera fa seguito alla già citata 642/2014/R/eel, che definiva i limiti temporali dell’applicazione delle modifiche introdotte dalle varianti della CEI 0-16 e 0-21 come consolidate dal Comitato Elettrotecnico Italiano nel dicembre del 2014.

In seguito alla delibera, che definiva come settembre 2015 il limite entro al quale i produttori di inverter dovevano adeguare i propri prodotti secondo le nuove indicazioni della norma, sono arrivate delle considerazioni, portate dall’ANIE, che hanno convinto l’autorità a dare maggiore tempo ai produttori per operare gli aggiornamenti necessari.

Inoltre, l’AEEG ha evidenziato che “la problematica dell’isola indesiderata riguarda la gestione delle reti di distribuzione, non ha rilievo sulla sicurezza dell’intero sistema elettrico nazionale, e si può verificare in particolari condizioni di rete, anche per effetto dell’ampliamento dell’intervallo di frequenza entro cui gli impianti di generazione distribuita devono rimanere connessi alle reti, nonché per effetto delle nuove capacità di regolazione richieste alla generazione distribuita” e che “qualora si dovessero verificare le predette condizioni, l’impresa distributrice può richiedere a Terna una deroga nell’applicazione dell’Allegato A70 del Codice di rete, finalizzata a restringere l’intervallo di frequenza del Sistema di Protezione di Interfaccia nelle situazioni di rete considerate più critiche”.

Per tali ragioni, l’Autorità ha considerato corretto che i ritardi nell’attivazione delle funzioni P(f) e Q(V) delle norme CEI 0-21 e 0-16 siano obbligatori a partire da domande di connessione presentate a decorrere dal 1° gennaio 2016 anziché, come precedentemente indicato, dal 1° settembre 2015.

Per maggiori informazioni o per conoscere meglio la gamma di inverter certificati e installabili alla rete, contattate il vostro commerciale di riferimento oppure scrivete una mail a commerciale@vpsolar.com.

Leggi anche:

VP Solar: produttore di sistemi di montaggio, Simply e kit

Leggi anche:

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. More information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi